Controlli per i parrucchieri: comminate sanzioni salate

Personale della Divisione P.A.S.I., unitamente a personale dell’Ufficio di Gabinetto, nell’ambito dei servizi di “Focus ‘ndrangheta”, ha effettuato controlli amministrativi a Cutro, presso 7 attività di parrucchiere, riscontrando:

  • per 3 delle predette attività, irregolarità circa la mancanza dei requisiti professionali, nonché i titoli autorizzatori, pertanto gli stessi titolari sono stati invitati a presentarsi presso gli uffici competenti al fine di procedere alla relativa contestazione cosi come previsto dall’articolo 5 della legge n. 174/2005 per una sanzione edittale pari ad 5.000 euro cadauno;
  • per una attività, irregolarità circa l’esposizione al pubblico di prodotti di natura commerciale (profumi) privo dell’autorizzazione di vicinato, pertanto lo stesso è stato invitato a presentarsi presso gli stessi uffici al fine di procedere alla relativa contestazione, cosi come previsto dall’articolo 65 del D. lgs. N. 59/2010 e articolo 22 c.1 e 6 D. lgs. N. 114/98, per una sanzione edittale pari a 15.493 euro;
  • infine presso le restanti 3 attività controllate, i titolari sono stati invitati a presentarsi presso gli uffici, al fine di portare in visione l’autorizzazione amministrativa ad esercitare l’attività in argomento, poiché sul posto erano state esibite soltanto quelle sanitarie dei locali.

Contenuti correlati