Controlli della Polizia nelle discoteche, verifiche sulla posizione lavorativa dei dipendenti: gli esiti

Nell’ambito di più ampi piani di controllo relativi al progetto “Hera Lacinia – contrasto alla criminalità diffusa”, nella serata di ieri, sono stati disposti approfonditi e specifici controlli nella periferia di Crotone.

Pertanto, personale della Questura di Crotone Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale della locale Squadra Mobile si è recato presso una discoteca dove, a inizio attività ha proceduto al controllo sul personale della sicurezza accertando che 4 operatori sono risultati regolarmente assunti alle dipendenze di agenzia esterna, con riserva di accertare successivamente la posizione di uno di tali operatori escusso a spontanee dichiarazioni poiché non ha esibito il tesserino di riconoscimento per il servizio di propria competenza; per tutto il restante personale alle dipendenze della stessa discoteca sono stati identificati 16 dipendenti, per i quali non é stato possibile accertare la regolare posizione lavorativa. In prosieguo di attività, accertata l’impossibilità momentanea di esibire documentazione inerente le autorizzazioni amministrative connesse allo svolgimento di attività di spettacolo, ballo e intrattenimento, il titolare è stato invitato a recarsi in Questura per l’esibizione del Suap, dell’iscrizione Rec, dell’autorizzazione allo spettacolo ex art 68 Tulpa, del certificato di prevenzione incendi, della corretta attuazione del sistema di autocontrollo della situazione igienico sanitaria denominata Haccp ex Reg. CE 852/04, di copia di tutti i contratti dei lavoratori dipendenti presenti sul posto (sia quelli direttamente dipendenti dalla discoteca che quelli dipendenti dall’agenzia esterna), che al momento del controllo non era in grado di esibire.

Contenuti correlati