Controlli dei carabinieri nelle Serre: i provvedimenti adottati

Rimane alta l’attenzione dei militari dell’Arma nell’area delle Serre Vibonese. Infatti, nel corso del weekend i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio ove sono stati controllati 31 autoveicoli e circa 90 persone.
Durante il servizio “ad alto impatto” i militari hanno effettuato una serie di perquisizioni personali e veicolari che hanno portato al deferimento in stato di libertà di:
– due soggetti, uno residente a Serra San Bruno ed uno residente a Mongiana, rispettivamente di 62 e 32 anni. I militari, a seguito di un controllo alla circolazione stradale, insospettiti dall’atteggiamento tenuto dai due, hanno deciso di effettuare una perquisizione veicolare e hanno rinvenuto due coltelli a serramanico del genere vietato che sono stati sottoposti a sequestro;
–  un 69enne originario di Serra San Bruno. Anche in questo caso, i militari, insospettiti dall’atteggiamento guardingo del soggetto, hanno deciso di effettuare una perquisizione veicolare rinvenendo un’ascia e un coltello a serramanico che sono stati sottoposti a sequestro.
Inoltre, sempre nel corso del medesimo servizio, i militari hanno denunciato:
– un 24enne di Fabrizia poiché, in più circostanze, non ha ottemperato all’obbligo di presentazione alla Pg;
– un 56enne di Gerocarne poiché custodiva l’autovettura sottoposta precedentemente a sequestro in una località diversa da quella dichiarata;
– un 29enne di San Pietro di Caridà che, all’atto di un normale controllo alla circolazione stradale, è stato trovato alla guida del proprio motociclo, per la seconda volta, senza patente.
Grazie ai controlli “su strada” sono stati anche contravvenzionati, per varie violazioni al codice della strada, 9 automobilisti per un importo complessivo di circa 1200 euro.
Sono stati, inoltre, controllati alcuni esercizi pubblici risultati poi totalmente in regola.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento