Controlli antidroga della Polizia: due arresti per spaccio

La Polizia di Stato continua nella sua azione di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti con controlli straordinari del territorio ad alta densità criminale.
Essi, nella tarda serata di ieri, hanno permesso a personale in servizio presso il Commissariato di Rossano, diretto dal Commissario Capo Giuseppe Massaro, di arrestare, in flagranza di reato,a Corigliano Calabro, due persone C.D., 32 anni, già agli arresti domiciliari per analogo reato, e D.A., 22 anni, entrambi per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, mentre il primo anche per resistenza a Pubblico Ufficiale e violazione degli obblighi degli arresti domiciliari. Nella stessa circostanza sono state denunciate altre due persone per concorso nell’attività di spaccio di sostanza stupefacente: P.A., 33 anni e S.G., 30 anni.
In particolare, a seguito di un’attività di appostamento ed osservazione, il personale ha sorpreso un assuntore di sostanza stupefacente – di seguito segnalato all’Autorità Amministrativa – mentre accedeva all’interno dell’appartamento degli arrestati. Gli operatori di Polizia, dopo aver vinto la resistenza di C.D., che con violenza avrebbe cercato di impedire l’accesso nell’abitazione, hanno effettuato immediatamente una perquisizione domiciliare, a seguito della quale, unitamente agli arrestati e ai due denunciati, sono state rinvenute 9 dosi di hashish, un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento della sostanza. All’ingresso degli operatori di Polizia, uno degli arrestati avrebbe cercato di occultare, in un cassetto della stanza da letto, il bilancino di precisione ed il materiale utile al confezionamento in dosi della sostanza, con l’aiuto dei due denunciati che avrebbero cercato di nascondere i suoi movimenti dalla vista degli agenti.
Sono stati tutti accompagnati presso il Commissariato di Rossano per le formalità di rito e visti gli evidenti elementi di reità raccolti,è stato disposto per C.D. la traduzione presso la Casa Circondariale di Castrovillari, mentre per D.A. gli arresti domiciliari. Gli altri due soggetti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per concorso nell’attività di spaccio di sostanza stupefacente.
Nella stessa giornata di ieri il personale del Commissariato di Rossano, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, ha effettuato controlli straordinari del territorio mirati alla prevenzione e repressione dei reati in genere. Nel corso degli stessi servizi, tra Rossano e Corigliano, sono state identificate 90 persone, controllati 32 veicoli, elevate 5 sanzioni amministrative per violazione al Codice della Strada sequestrando 2 patenti, effettuate 2 perquisizioni domiciliari e 3 perquisizioni personali. Sono stati effettuati anche controlli amministrativi a 2 attività commerciali notoriamente frequentate da pregiudicati.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento