Consiglio dei ministri in Calabria, Fratelli d’Italia: “Il sindaco proponga Serra San Bruno”

“Dopo l’annuncio del presidente Giuseppe Conte sullo svolgimento di una delle prossime riunioni del Consiglio dei Ministri in Calabria, tutti i vari leader si stanno prodigando a tessere le lodi delle località più disparate per cercare di fare in modo che la scelta del luogo che dovrà ospitare l’evento possa ricadere a favore delle cittadine da loro sponsorizzate”.

A constatarlo è il Circolo di Fratelli d’Italia di Serra San Bruno che ha chiare le idee sul centro da indicare. “Senza nulla togliere alle varie città, piccole o grandi, che si sono proposte – sostiene il partito di destra – ci domandiamo cosa ci possa essere di meglio della città che ha avuto l’onore di essere scelta come meta preferita da due Papi nell’arco di 27 anni, Giovanni Paolo II (oggi Santo) nel 1984 e Benedetto XVI nel 2011. Il museo della Certosa avrebbe certamente le carte in regola per ospitare la riunione del Consiglio dei Ministri”.
La compagine meloniana, in considerazione del fatto che “tutti si propongono e considerato che la crisi all’interno dell’Amministrazione comunale sembrerebbe, chissà fino a quando, essere superata” invita “il sindaco a rendersi parte diligente e candidare la città di Sera San Bruno con la sua Certosa come luogo ideale dove svolgere l’imminente riunione calabrese del Consiglio dei Ministri. Potrebbe apparire un’idea bizzarra – è la conclusione – ma si potrebbe concretizzare, tentare non nuoce e, soprattutto, non costa nulla”.

Contenuti correlati