Condannato ex insegnante che violentò due fratellini nel doposcuola

L'uomo è stato riconosciuto responsabile di violenza sessuale aggravata

Caterina Catalano, Giudice dell’Udienza Preliminare del Tribunale di Reggio Calabria, ha condannato ad otto anni di carcere, accompagnati dall’interdizione perpetua dai pubblici uffici, un ex professore di Santo Stefano in Aspromonte.

Il verdetto è arrivato al culmine del processo di primo grado, celebrato con rito abbreviato. Il docente è stato riconosciuto responsabile del reato di violenza sessuale aggravata. Vittime due fratelli rumeni che si erano rivolti a lui per il doposcuola. Quando, quattro anni addietro, il più grande dei due, egli stesso molestato, venne a conoscenza che l’uomo abusava anche del fratello più piccolo, si rivolse alla mamma. La donna denunciò subito la vicenda ai Carabinieri le cui indagini portarono all’arresto dell’insegnante che fu posto ai domiciliari. Le parti civili costituitesi nel processo saranno risarcite con una cifra cospicua per i danni morali che sono state costrette a subire.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*