City in pole: ecco la griglia di partenza della prossima Premier League

Ancora una manciata di giorni e ci siamo. La Premier League sta per scendere di nuovo in campo. Si ripartirà il 13 agosto e si giocherà fino al 22 maggio del 2022. Il calcio inglese ha conosciuto fasti importanti negli ultimi tempi. Il Chelsea ha vinto la Champions League e la Nazionale dei “Tre Leoni” ha disputato in casa la finale dell’Europeo, perdendola all’ultimo rigore. Considerando che anche il Galles si è tolto qualche soddisfazione da qualche anno a questa parte, possiamo affermare che in Gran Bretagna il pallone è tornato a suscitare emozioni che non si provavano da tempo.

Il teatro principale del calcio inglese rimane comunque la Premier League, uno dei campionati più equilibrati al mondo e forse per questo il più seguito. Le squadre che si contendono il titolo ogni anno sono davvero numerose e non sorprende che raramente lo stesso club riesca ad imporsi per due stagioni di fila. Come se non bastasse, alle solite big si aggiungono talvolta exploit come quello del Leicester nel 2016. Insomma, non manca davvero nulla a questa manifestazione per risultare entusiasmante. I top player sono tantissimi e sparpagliati tra le varie compagini. I match di cartello sono dunque molto frequenti.

A detenere il titolo di campione d’Inghilterra è al momento il Manchester City, l’altra finalista dell’ultima edizione della Champions. I ragazzi di Guardiola hanno vinto il campionato con un netto distacco rispetto al Manchester United. Adesso che “El Kun” Aguero è andato al Barcellona il reparto avanzato ha perso sicuramente parte della sua cifra tecnica, ma un organico che può vantare elementi come De Bruyne, Foden e Sterling ha ben poco da temere. Anche nel mondo delle scommesse live i pronostici saranno a favore dei “citizens”. Il vero obiettivo, comunque, rimarrà l’Europa.

Dopo aver vinto la Champions, il Chelsea dovrà sudare parecchio se vorrà trionfare anche in campionato. I “Blues” hanno dimostrato di sapersela cavare egregiamente nelle gare ad eliminazione diretta, ma alla lunga rischiano di non reggere il ritmo. Nella passata stagione è arrivato solo un quarto posto. Tuttavia, secondo gli addetti ai lavori saranno gli uomini di Tuchel i principali avversari del City. Non potrebbe essere altrimenti dopo quanto mostrato sul campo negli ultimi mesi. Ci sarà da divertirsi, perché stiamo parlando di due squadre che puntano molto anche sull’orgoglio. Ad oggi è impossibile prevedere chi avrà la meglio.

A provare ad approfittare dell’incertezza ai vertici della classifica saranno il Liverpool e il Manchester United, altri due club che si sono tolti belle soddisfazioni in campo internazionale negli ultimi anni. Il Tottenham ha voltato pagina esonerando Mourinho e sta attraversando una fase di rivalutazione. Anche l’Arsenal sembrerebbe avere poche chance di potersela giocare fino alla fine. Per il Leicester, invece, sarebbe già un bellissimo traguardo centrare la qualificazione alla prossima Champions League. Anche se non dovessero partecipare attivamente alla corsa per il titolo, però, tutte queste squadre sarebbero perfettamente in grado di sottrarre punti preziosissimi alle altre big, finendo con lo scrivere a prescindere pagine importanti di questo campionato.

Contenuti correlati