Cis, Mongiana si lega con i comuni della vallata dello Stilaro: progetto per valorizzare la storia

Il Museo delle Reali Ferriere di Mongiana

Legare la storia del complesso siderurgico delle Serre a quella dell’area dell’antica Kaulonia avviando uno sviluppo basato sulla valorizzazione del passato e del sapere. È questo lo scopo del progetto relativo al Contratto istituzionale di sviluppo che vede come capofila Monasterace ed al quale partecipano Mongiana, Bivongi, Stilo e Pazzano.

Dunque, il legame territoriale supera quello dettato dal contesto provinciale e rinnova le sue radici ridisegnando una strategia che punta su connessioni un tempo forti, ma poi allentate all’atto dell’unità d’Italia e, soprattutto, con la nuova geografia politica immaginata sul finire del secolo scorso.

Gli interventi programmati per la vallata dello Stilaro sfiorano i 15 milioni di euro: di questi, 1.357.232,12 saranno destinati a Mongiana per “la riqualificazione del centro storico” ed “il completamento del Museo della Fabbrica d’armi”. Investimenti pesanti che hanno come obiettivo quello di creare un percorso di crescita capace di frenare il processo di spopolamento rivitalizzando il turismo. Uno scopo che potrà essere centrato solo facendo sinergia, pensando d un futuro comune, superando gli ostacoli di carattere infrastrutturale e spezzando l’incubo della marginalità. Il tutto puntando sui lasciti di un’epoca in cui Mongiana era uno dei principali punti produttivi dell’allora Regno di Napoli. “Abbiamo intenzione – ha commentato il sindaco Francesco Angilletta – di cogliere questa occasione per avviare uno sviluppo duraturo che metta al centro le nostre eccellenze e una storia di cui andiamo orgogliosi”.

Contenuti correlati