Chiusura di Ortopedia a Vibo, Limardo: “Mirabello indifferente, si convochi la Conferenza dei sindaci”

“Apprendo con amarezza la notizia della chiusura, seppur temporanea, del reparto di Ortopedia dell’ospedale di Vibo Valentia”. È quanto dichiara, in una nota stampa, Maria Limardo, candidato sindaco di Vibo.

“Ancora una volta la città – afferma – viene privata di un servizio essenziale, nel caso specifico, secondo quanto emerso, ‘per carenza di medici’. Siamo in una condizione difficile anche solo da definire. E – continua – sconcerta che chi ha ruoli istituzionali, mi riferisco al consigliere regionale Michele Mirabello, peraltro presidente della Commissione Sanità, rimanga indifferente e inerte rispetto a questa situazione, forse più preoccupato di fare politica e cercare voti che dei problemi del territorio. Rispetto alla situazione della sanità locale, si avverte la necessità di un intervento. Pertanto, chiediamo al commissario Guetta di assumere l’iniziativa di convocare la Conferenza dei sindaci al più presto, affinché si possano individuare delle azioni di protesta e/o assumere delle decisioni in merito. Ci auguriamo che il prefetto Guetta abbia il tempo di procedere in tal senso, data l’imminenza delle amministrative. In caso contrario – conclude –, sarà la prima cosa che ci proponiamo di fare qualora risultassimo alla guida di Vibo Valentia”.

Contenuti correlati