Chiede lo stipendio, ma gli viene puntato contro un fucile a pompa

Brutta esperienza per una donna di 28 anni ed il suo fidanzato che sono stati minacciati con un fucile a pompa da un 53enne. La giovane si era recata insieme al compagno dall’uomo per chiedere le somme che avanzava per una prestazione lavorativa. Il debitore ha fatto entrare in casa la coppia, ma dopo essersi allontanato è tornato con l’arma intimando ai due di non uscire. Una distrazione ha consentito alla donna di scappare, mentre il fidanzato è stato poi lasciato libero.
Il 53enne è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri di Amantea: in casa sono stati rinvenuti e sequestrati tre fucili (due illegalmente detenuti) e diverse munizioni.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento