Chiaravalle, possibili casi di positività: il sindaco sospende le attività didattiche in presenza

Donato ha anche fortemente raccomandato di limitare le uscite da casa

In attesa dell’ufficialità dei risultati in merito alla positività di due persone, Domenico Donato, sindaco di Chiaravalle Centrale, in provincia di Catanzaro, ha ordinato la chiusura delle scuole.

Il Primo Cittadino ha spiegato che tale misura si è resa necessaria a causa dell'”evolversi della situazione epidemiologia ed all’incremento dei contagi”. In particolare, ad un giovane il Dipartimento di prevenzione ha comunicato la positività dopo un tampone effettuato il 26 ottobre. Sabato e domenica lo stesso si è allontanato dall’isolamento fiduciario ed ha incontrato diverse persone. C’è poi un secondo caso sospetto e, dunque, nel dubbio che i contagi possano essere in numero elevato, il sindaco ha ammesso di non poter “non assumere misure precauzionali” che implicano, prima di tutto, la sospensione delle attività didattiche in presenza. Donato ha anche fortemente raccomandato di limitare le uscite da casa giustificando solo quelle per motivi di necessità o lavoro.

Contenuti correlati