Chiaravalle. Il Pd guarda alla Casa della Salute: “Potenziare i servizi”

Obiettivo principale da raggiungere: “potenziare i servizi”. Questo quanto scaturito dall’incontro presso la sede del Pd regionale tra i dirigenti del Circolo di Chiaravalle e il delegato del presidente Oliverio alla Sanità Franco Pacenza e alla presenza del responsabile Organizzazione Giovanni Puccio.
L’iniziativa è stata promossa per

“fare il punto sull’efficienza nell’erogazione dei servizi sanitari e sulle criticità che creano disagio all’utenza di una struttura come la Casa della Salute che copre tutto il comprensorio delle Preserre. Volontà, quella di incontrare una tra le voci più autorevoli della Regione Calabria manifestata dai dirigenti locali del Partito Democratico al fine di dare seguito al monitoraggio continuo sull’unico presidio sanitario esistente in questo comprensorio”. Tante le problematiche manifestate dai cittadini (interruzioni di servizi, lunghe liste di attesa, insufficienza di personale medico e sanitario).
“Abbiamo chiesto con forza – spiega il Circolo Pd di Chiaravalle – che questo territorio non venga abbandonato, che ci si adoperi al più presto al fine di avere risposte certe e poter cosi rassicurare i cittadini. Durante l’incontro molto tecnico e concreto si è entrati nello specifico di ogni singolo servizio per capire dove è più urgente intervenire e in che modo.
Di sicuro, così come già anticipato nella manifestazione promossa dal circolo PD presso i locali di palazzo Staglianò qualche mese fa, Pacenza ha espresso la volontà da parte della Regione Calabria di creare tutte le condizioni per potenziare i servizi già attivi presso la Casa della Salute che ad oggi presentano delle interruzioni dannose per gli utenti dovute, non alla mancanza di professionalità medica o paramedica, ma alle insufficienti risorse umane a disposizione”.
Pacenza ha affermato che “in riferimento alle autorizzazioni sul piano assunzionale 2017/2018 già deliberate dall’Asp di Catanzaro e trasmesse alla struttura commissariale, si farà un nuovo incontro per definire le ricadute in materia di risorse umane da destinare alla Casa della salute di Chiaravalle Centrale e, verificata la disponibilità economica, si cercherà di investire anche in moderne attrezzature sanitarie in sostituzione di quelle in uso all’interno della Casa della Salute che, per i moderni criteri di refertazione, sono alquanto vetuste” .
A tal proposito, si è posta l’attenzione sull’apparecchio mammografico presente nella struttura e purtroppo inutilizzato dall’aprile 2014 per carenza di Tecnici di Radiologia e Medici Radiologi.
Il Circolo PD di Chiaravalle si farà “promotore e soprattutto portavoce delle necessità in materia sanitaria, verso i referenti aziendali e regionali vigilando sugli eventuali disagi per dare tempestive soluzioni. Se si dovesse rendere necessario, nei prossimi mesi è stata già data disponibilità da parte del delegato di procedere ad incontri in loco mirati proprio a prendere visione dello stato reale delle varie situazioni”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento