Cesoia conficcata nella gola: giovane trovato morto in un agrumeto

È stato trovato con una cesoia conficcata nella gola un 22enne di origini ivoriane che stava lavorando in un agrumeto fra Gioia Tauro e Rosarno.

Sul posto del ritrovamento del cadavere del bracciante agricolo sono giunti i Carabinieri che hanno avviato le indagini per verificare se si sia trattato di un tragico incidente o di un omicidio. Il corpo del giovane è stato rinvenuto da altri migranti, preoccupati per il suo mancato rientro. L’autopsia potrà svelare importanti indizi sui motivi della morte.

Contenuti correlati