Celebrati i Caduti di tutte le guerre, Sorbara: “Bisogna sempre lottare perché il mondo non ripeta gli errori del passato”

Le condizioni meteorologiche avverse non hanno impedito ad Ardore le celebrazioni

Le condizioni meteorologiche avverse non hanno impedito ad Ardore le celebrazioni in memoria dei Caduti di tutte le guerre.

“Ringraziamo particolarmente – si legge in un comunicato diffuso da Gianfranco Sorbara, Fiduciario locale della Fondazione ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra – il Commissario Prefettizio Francesca Iannò per aver fortemente voluto e realizzato la cerimonia che l’ha portata, ad Ardore, a presenziare in
questa giornata caratterizzata dal maltempo. Ringraziamo, inoltre, per la consueta presenza, la Polizia Locale ardorese, l’Arma dei Carabinieri rappresentata dalla locale Stazione, l’Associazione dei Carabinieri in pensione e la Protezione civile. Un momento di condivisione e memoria storica che unisce la popolazione e resiste in questi tempi cupi di instabilità politica, sociale ed economica. La storia italiana è fondamentale per costruire il nostro futuro e dedicare il nostro tempo a ricordare e tramandare gli eventi passati è di fondamentale importanza”. “Per questi motivi – prosegue Sorbara – rinnovo i miei più sinceri ringraziamenti alla Fondazione che negli anni scorsi si è aperta ai discendenti in linea diretta dei mutilati ed invalidi di guerra, permettendo quindi a noi giovani di ricevere e
passare il testimone di una gloriosa Associazione che si pone l’obiettivo di mantenere vivo il ricordo delle migliaia di vittime di tutte le guerre esaltando il loro coraggio e il loro attaccamento alla Patria e contestualmente rimarcando come Gianfran in modo che nessuno un giorno possa rivivere gli orrori della guerra”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento