Caso Chiaravalle, Santelli: “Pazienti in fase di trasferimento, avviata la revoca dell’autorizzazione alla Rsa”

“Il protocollo del Ministero della Salute ci avrebbe obbligato a tener lì fermi gli anziani positivi, ma non ce lo consentono le condizioni di quella Rsa”. La presidente della Regione Jole Santelli annuncia i provvedimenti adottati sul “caso Chiaravalle” e fa chiarezza sulla gestione dell’intera vicenda.

“Dopo vari tentativi che anche l’Asp di Catanzaro ha espletato verso vari ospedali e altre strutture – ha affermato Santelli in un video su Facebook – oggi la Regione ha rotto gli indugi e ha dovuto decidere per conto di altri. Abbiamo disposto il trasferimento a Germaneto e contemporaneamente abbiamo disposto la sospensione e l’avvio della revoca per l’autorizzazione alla Rsa e il divieto di nuovi soggiorni”.
Santelli ha precisato di aver fatto intervenire nei giorni scorsi i Nas e ha sottolineato che, quella della revoca dell’autorizzazione, è “una misura dura che deriva dalle condizioni in cui abbiamo trovato questa Rsa”.
La presidente, dopo aver specificato che per “il trasferimento sono dovuti intervenire i Carabinieri”, ha affermato che “ciascuno si deve assumere le proprie responsabilità, ma io credo di aver fatto quanto umanamente possibile chiedendo l’ausilio e l’aiuto di tutti. Da stasera – ha concluso – i pazienti sono in fase di trasferimento”.

Contenuti correlati