I Carabinieri Forestali hanno denunciato due persone per maltrattamento di animali

Nei giorni scorsi, due persone sono state denunciate per il reato, in concorso, di maltrattamento di animali. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cosenza, durante un servizio di controllo del territorio in località Quattromiglia di Rende, hanno notato un furgone cassonato adibito al trasporto di animali vivi. Il controllo è stato effettuato unitamente ad un medico veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza ed a personale dell’ENPA di Cosenza. Al suo interno sono stati rinvenuti 26 cani di razza meticcia ed un gatto, chiusi in più gabbie. In due gabbie di piccole dimensioni, tra l’altro non previste nell’autorizzazione al trasporto, erano stipati 9 cuccioli di circa 2 mesi di vita, i quali non avevano spazio sufficiente per deambulare, oltre a giacere su un pianale di legno che ne impediva il deflusso delle urine e delle feci. Tali circostanze, unitamente ad un sistema di illuminazione interna non idoneo ed ad un sistema carente di aerazione, ha evidenziato, secondo gli inquirenti, un chiaro maltrattamento degli animali trasportati. E’ stato accertato, inoltre, che vi erano carenze nella documentazione relativa agli animali di affezione trasportati e diretti in più regioni del nord Italia. Al fine di fermare l’attività posta in essere i militari hanno proceduto al sequestro preventivo dei 26 cani e del gatto. Il Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Cosenza ha convalidato il sequestro eseguito dai militari e proposto dalla Procura di Cosenza. I due soggetti denunciati sono entrambi di Cirò Marina, in provincia di Crotone.

 

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento