Carabinieri Forestali beccano due persone che per mesi hanno rubato sigarette da un distributore automatico

Sono accusati di furto e danneggiamento

I militari della Stazione di Reggio Calabria del Gruppo Carabinieri Forestale hanno dato esecuzione ad un ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Reggio Calabria, nei confronti di due soggetti già noti alle cronache giudiziarie locali, per reati di furto e danneggiamento.

Nel periodo ricompreso tra febbraio e giugno, i presunti malviventi, durante le ore notturne, con condotte reiterate nel tempo, avrebbero sottratto in modo fraudolento ingenti quantitativi di tabacchi, sferrando colpi e calci a danno di un distributore automatico installato all’esterno di una tabaccheria nel centro di Reggio Calabria. Le indagini, eseguite mediante l’attenta visione ed analisi dei filmati acquisiti dai sistemi di videosorveglianza installati nelle prossimità della tabaccheria colpita dalle condotte furtive, hanno permesso di risalire ai sospetti autori delle azioni illecite, identificati in V.V., 45 anni e S.O., 36 anni, già noti alle forze dell’ordine e pesantemente gravati da pregiudizi di polizia. Risolutivi per gli inquirenti, tra gli altri, sono stati taluni dettagli dei capi di abbigliamento dagli stessi indossati durante le azioni furtive, successivamente rinvenuti in occasione delle operazioni di perquisizione personale e domiciliare eseguite su disposizione del Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, titolare del fascicolo penale, Marika Mastrapasqua.
Eseguite le formalità di rito, i due sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel quartiere di residenza, con assoluto divieto di allontanarsi dalla propria abitazione durante le ore notturne (dalle 20 alle 8).

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento