Calisthenics, nuovi successi per gli atleti serresi preparati da Andrea Marino

Si è conclusa con il podio di vari atleti la “Christmas edition 2.0” organizzata dal Kalistenix_2.0, guidato da Davide Capocchiano.

Gli atleti serresi Francesca Tripodi, Ottavio Vellone e Giuseppe Campese, preparati dal coach Andrea Marino, hanno ottenuto oro e argento nelle varie competizioni con ben 120 partecipanti.

La competizione “I campioni di domani”, ideata anche per i più piccoli, è nata per diffondere questo sport, consigliato poiché può contribuire a migliore lo stile di vita e la salute già a partire dall’età evolutiva.

Al bambino piace giocare, muoversi libero nello spazio, misurare se stesso in relazione alle proprie capacità ed all’ambiente circostante ed il calisthenics con i suoi esercizi a corpo libero può permettere nuove esperienze di movimento e di sperimentare e conoscere le proprie abilità fisiche. Di fatto questo “gioco organizzato” già dai suoi movimenti propedeutici migliora la coordinazione motoria, preserva e migliora la flessibilità propria dei bambini, migliora la resistenza e la postura. Il calisthenics non prevede contrasti fisici con altri giocatori, non esiste il concetto di fallo e di danneggiamento dell’altro, piuttosto sviluppa un forte senso di autodisciplina ed emulazione positiva, è motivante attraverso esercizi a difficoltà progressivamente crescenti e porta soddisfazione dal conseguente superamento degli stessi. Si compete, insomma, con i propri precedenti successi.

Il calisthenics è un’attività duale, ovvero sia aerobica che anaerobica, in grado quindi di bruciare molte calorie, aiutando così il mantenimento di un peso ideale, in tal maniera contribuisce nel bambino a creare un’immagine oggettiva del proprio sé fisico, alza i livelli di autostima e lo porterà ad avere maggior fiducia nelle proprie possibilità.

Si evince pertanto che, già dall’infanzia, l’allenamento sportivo deve far parte delle competenze educative irrinunciabili: diventa un bisogno sia preventivo, che fisiologico, psicologico e correttivo, ove possibile.

Contenuti correlati