Calci, pugni e colpi di forbice per rubare uno zaino: arrestato un 50enne

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Calabria hanno arrestato un marocchino, 50enne, senza fissa dimora, disoccupato, con precedenti penali, accusato di tentata rapina e lesioni personali.

In particolare, l’uomo, all’altezza della fermata dell’autobus del ponte della libertà ha tentato di rubare uno zaino ad un connazionale, 55enne, residente a Reggio Calabria, il quale è stato aggredito con calci e pugni oltre che essere stato ferito con una forbice.
I militari dell’Arma, che stavano svolgendo un normale servizio di pattugliamento li vicino, dopo un inseguimento di circa 150 metri, lo hanno bloccato ed arrestato.
L’arrestato, espletate formalità di rito, è stato tradotto presso casa circondariale di Arghillà in attesa dell’udienza di convalida così come disposto dall’Autorità giudiziaria reggina.

Contenuti correlati