Calci e pugni ad un bambino autistico: sospeso un insegnante di sostegno

E’ sotto inchiesta per il reato di maltrattamenti  un insegnante di sostegno nei cui confronti è scattata, su disposizione di Barbara Borelli, Giudice delle indagini preliminari del Tribunale,  la sospensione per un periodo pari ad un anno. La misura giudiziaria a carico di F.C. era stata oggetto di una specifica istanza avanzata dal sostituto procuratore di Palmi, Anna Pensabene. Sulla scorta di quanto riferito dagli inquirenti, il maestro, che lavorava presso l’Istituto Comprensivo “Brogna”, a Polistena, avrebbe percosso un alunno affetto da autismo. Il piccolo studente, di appena sette anni, sarebbe stato ripetutamente malmenato con pugni e schiaffi . “Comportamenti aggressivi e prevaricatori nei confronti dell’alunno, interloquendo con lui – si legge in una nota diffusa dalla Procura della Repubblica di Palmi- con un tono aggressivo e minaccioso”. L’attività investigativa è stata condotta dalla Polizia Giudiziaria dopo che il genitore dello scolaro, appreso dal figlio quanto accaduto, ha denunciato gli episodi incriminati. A dare sostanza al racconto le immagini catturate dalle telecamere sistemate all’interno dell’aula ed il contenuto delle conversazioni intercettate con le microspie.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento