Caccia, ucciso a Capistrano un cinghiale di 180 kg

La squadra dei “cinghialisti” di Serra San Bruno si è resa protagonista di quello che ritiene “un vero record”. Nella battuta di caccia della scorsa domenica è stato infatti ucciso a Capistrano, in località “La Croce”, un ungulato di ben 180 kg di sesso maschile. L’animale, perfettamente sano, si è mostrato da subito un esemplare “da premio”, con zanne sporgenti e dimensioni davvero enormi. Non è la prima volta che nel piccolo borgo vengono individuati animali enormi, ma stavolta sono in molti a rimanere sorpresi. “Soddisfatta” la squadra di caccia formata da elementi di grande competenza e provata esperienza. Una squadra che incontra il favore degli agricoltori che si considerano “meno soli nella lotta contro la devastazione delle colture che gli ungulati stanno recando ormai da diversi anni”.

Contenuti correlati