Buoni Spesa in favore di famiglie in difficoltà per COVID-19: il Comune di Reggio pubblica il quarto Avviso

Il Settore “Welfare” del Comune di Reggio Calabria rende noto che è indetto l’Avviso pubblico per l’erogazione di misure urgenti di solidarietà alimentare (Buoni Spesa) in favore di nuclei familiari in difficoltà, anche temporanea, dovuta all’emergenza sanitaria da Covid-19.

“L’Amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore al Welfare, Demetrio Delfino – è sempre molto attenta ai bisogni delle fasce più fragili della popolazione. Questa misura, infatti, si inserisce proprio nelle piaghe più delicate della società andando incontro ai fabbisogni reali di chi è rimasto schiacciato dalla crisi pandemica. Per questo, quella dei Buoni spesa si conferma fra gli interventi più attesi dai cittadini”.
“Solo per fornire qualche numero – ha spiegato l’assessore Delfino – ben oltre 4.200 sono state le richieste relative al precedente avviso ed i buoni spesa distribuiti hanno raggiunto 3.600 famiglie reggine. Cifre che devono fare riflettere e che rappresentano una fotografia estremamente nitida dei bisogni e delle difficoltà che, in questa fase storica, stanno investendo il tessuto sociale cittadino”.

Ai fini dell’Avviso, si intendono:
a. per “generi alimentari e di prima necessità”, i beni alimentari, prodotti per l’igiene personale e per l’igiene della casa, prodotti farmaceutici, farmaci e parafarmaci;
b. per “soggetti destinatari”, le persone fisiche in possesso dei requisiti individuati dal Comune di Reggio Calabria a mezzo del presente Avviso pubblico, cui segue l’approvazione di elenchi stilati dal Comune medesimo, sulla base delle istanze pervenute, tenuto conto dei principi di ammissione ivi previsti e avendo cura di tutelare nuclei familiari più esposti ai rischi economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.
A tal fine si precisa che destinatari della misura sono persone e nuclei residenti nel Comune di Reggio Calabria che si trovino in “stato di bisogno”.
c. per “buono spesa” si intende il titolo dematerializzato a mezzo di carte di pagamento elettronico utili alla semplificazione del procedimento amministrativo che consenta di fornire ai nuclei familiari beneficiari, carte acquisti da caricare con importi personalizzati nella misura del Bonus assegnato;
d. per “Servizio sociale comunale”, i Servizi sociali del Comune.

Il contributo concesso per mezzo del buono spesa è erogato ai nuclei familiari aventi diritto ed il relativo importo è determinato secondo le modalità specificate nell’Avviso.

Le istanze devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica utilizzando il modello di domanda disponibile al seguente link: http://servizi.hermesrc.it/DistribuzioneBuoniSpesa2022/Home.aspx

attraverso l’apposita piattaforma, a partire dalle 8.00 del 25 novembre e fino alle12.00 del 20 dicembre.

Le domande presentate oltre tale termine e corredate da allegati in formato diverso da pdf, jpeg, jpg non saranno prese in considerazione.

Anche chi ha già beneficiato dei buoni spesa nelle edizioni precedenti deve ripresentare la domanda (non è previsto nessun automatismo in quanto le condizioni economiche vanno aggiornate).

Saranno, inoltre, escluse le domande compilate erroneamente e corredate da documenti illeggibili.
Il richiedente dovrà allegare alla domanda di partecipazione l’ISEE ordinario o, qualora lo ritenga più vantaggioso (e abbia i requisiti per richiederlo), l’ISEE corrente, anno 2021.
In caso di disponibilità di somme residue, si provvederà a pubblicare un nuovo Avviso, fino ad esaurimento dei fondi.

In caso di impossibilità, da parte del cittadino, di presentare istanza utilizzando direttamente l’apposita piattaforma, lo stesso potrà farlo avvalendosi di enti intermediari (CAF, Agenzie, ecc.).

Contenuti correlati