Buoni spesa, è Dasà il primo Comune del Vibonese a pubblicare l’avviso

È Dasà il primo Comune del Vibonese a pubblicare l’avviso relativo alle “Misure urgenti di solidarietà alimentare”. Si tratta dei cosiddetti “Buoni spesa” finanziati, a livello nazionale, 400 milioni di euro dell’apposito fondo del Ministero dell’Interno. Al piccolo Comune delle Preserre sono stati attribuiti 10.626,38, che saranno distribuiti ai nuclei familiari che, a causa dell’emergenza da Covid, si sono venuti a trovare in condizioni di bisogno e che proporranno richiesta.

Il Comune ha stabilito 4 fasce di priorità per l’attribuzione dei buoni che saranno nominativi ed in tagli da 25 euro. Le somme spettanti agli aventi diritto saranno così attribuite:

Nucleo unipersonali: 100 euro

Nuclei composti da due persone: 200 euro

Nuclei composti da tre persone: 300 euro

Nuclei composti da quattro persone: 400 euro

Nuclei composti da cinque o più persone: 500 euro.

Le domande pervenute incomplete o prive della documentazione richiesta verranno automaticamente escluse.

L’Amministrazione comunale procederà “al controllo della corrispondenza al vero delle dichiarazioni sostitutive sottoscritte nelle domande di assegnazione dei buoni spesa, anche in collaborazione con le competenti Autorità giudiziarie, cui le domande saranno inviate per le opportune verifiche.

Contenuti correlati