Bracciante agricolo sorpreso dopo aver appiccato un incendio nel bosco

L'uomo è stato trovato in possesso dell’accendino usato per accendere le sterpaglie

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio coordinato dal Reparto Carabinieri del Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari della Stazione Carabinieri Parco di Gerace, hanno denunciato G.R., 45enne, bracciante agricolo, per aver causato un incendio boschivo.

I Carabinieri hanno sorpreso G.R. in località Cavaleri di Ciminà, poco dopo aver appiccato il rogo. L’uomo è stato trovato in possesso dell’accendino usato per accendere le sterpaglie.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento