Braccato il ragazzo evaso dal carcere: era nei pressi di un fiume

Si è fermata nei pressi del fiume Crati la fuga del 20enne maliano evaso in mattinata dal carcere di Cosenza (leggi qui). I Carabinieri e gli Agenti della Polizia penitenziaria lo hanno braccato proprio nella zona in cui pomeriggio era inizialmente scampato alle forze dell’ordine gettandosi da un ponte. Le ricerche si sono poi intensificate producendo i risultati sperati. Il giovane è stato portato immediatamente nella caserma “Grippo” della Compagnia dei Carabinieri della città bruzia per i dovuti accertamenti.

Contenuti correlati