Bomba a Limbadi, eseguiti sei fermi: sono esponenti della cosca Mancuso

Sono 6 i provvedimenti di fermo eseguiti dai Carabinieri del Nucleo investigativo di Vibo Valentia e dal Ros nei confronti di altrettanti esponenti della famiglia Mancuso di Limbadi.

L’operazione costituisce il risvolto delle indagini coordinate dalla Dda di Catanzaro sulla vicenda relativa all’esplosione di una bomba posta sotto un’auto che causò la morte di Matteo Vinci ed il ferimento del padre.
I presunti mandanti ed esecutori dell’omicidio sarebbero stati incastrati dal certosino lavoro di studio dei militari. Sin da subito, come si ricorderà, si ipotizzò il legame fra l’attentato ed i contrasti fra la famiglia Vinci e la cosca Mancuso derivanti dalla mancata vendita di un terreno.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento