Articolo Uno – MdP di Catanzaro, Luigi Ciambrone nominato segretario provinciale

Luigi Ciambrone (Pensiero Libero)

Questa mattina, presso la sede della Federazione provinciale di Articolo Uno – MdP di Catanzaro, si è svolta l’Assemblea provinciale, in vista di quella nazionale che si svolgerà a Bologna il prossimo 6-7 aprile, che dovrà sancire definitivamente l’avvio di un percorso che porterà alla nascita di una forza politica “rosso-verde e progressista”.

Diversi gli interventi che si sono succeduti nel corso della stessa, fra gli altri quello del coordinatore provinciale dell’Anpi Mario Vallone; i partecipanti hanno visto da più parti esprimere “la volontà piena nel creare un partito, radicato sul territorio, in grado di dare casa a chi ormai da tanto tempo non si sente più rappresentato nel mondo della Sinistra, capace di dare risposte alle numerose istanze che arrivano dai territori, ma soprattutto in grado di autodeterminarsi e non essere subalterna ad nessuno”.
L’Assemblea ha eletto all’unanimità e per acclamazione come presidente delle stessa il compagno Tonino Tarantino; a seguito del saluto ed i ringraziamenti di rito del segretario provinciale uscente Nicola Criniti, è stato eletto e nominato sempre per acclamazione nuovo segretario provinciale Luigi Ciambrone, il quale negli ultimi tempi è stato responsabile degli Enti locali del Movimento a livello provinciale. Attualmente riveste il ruolo di consigliere comunale a Caraffa di Catanzaro e fa parte del Coordinamento regionale dell’Anci Giovani.
Nei prossimi giorni (prima del 2 aprile, scadenza fissata da regolamento nazionale) il neosegretario convocherà l’Assemblea per adempiere alla nomina del tesoriere, del garante dell’Assemblea nonché della Segreteria, ed attribuirà le varie deleghe per i diversi settori ritenuti strategici per il decollo dell’attività politica del partito a livello provinciale.
“Sono orgoglioso del ruolo che mi è stato assegnato – ha affermato il neosegretario – consapevole delle difficoltà che incontrerò nel corso del tempo, ma pieno di voglia di fare e dimostrare che la Politica, quella fatta in modo sentito e partendo dai valori che hanno sempre contraddistinto la storia della Sinistra, esista ancora e possa essere praticata anche e soprattutto sui nostri territori. Sono certo che con l’aiuto di tutto il partito provinciale, riusciremo a fare bene”.
Un saluto ed un ringraziamento particolare è stato rivolto con affetto al consigliere regionale Arturo Bova per “l’incessante lavoro portato avanti in questi anni in Consiglio e da presidente della Commissione Antindrangheta”.

Contenuti correlati