Arrestato un giudice di Corte d’Appello: è accusato di pornografia minorile

Risponde del reato di pornografia minorile un giudice di Corte d’Appello che è stato arrestato dalla Polizia. Dietro le sbarre è finito Gaetano Maria Amato, che svolge la sua attività a Reggio Calabria. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Messina che ha accolto l’istanza avanzata dal Procuratore della Repubblica e dall’Aggiunto Giovannella Scaminaci. Al fine di tutelare i giovanissimi che sarebbero stati vittime delle condotte illecite del togato, gli inquirenti non hanno fornito ulteriori dettagli sulla vicenda.

 

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento