Arrestato un commerciante: è accusato di tentata estorsione ai danni di un imprenditore

La Stazione dei Carabinieri di Gioia Tauro

Nella giornata odierna, i Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un commerciante di 44 anni, sospettato del reato di tentata estorsione ai danni di un imprenditore della Piana.
Nella prima mattinata, i Carabinieri di Gioia Tauro sono intervenuti lungo la Strada Provinciale 1, a poche centinaia di metri dalla sede del Comando dell’Arma, a seguito di una richiesta telefonica di soccorso. In particolare l’interlocutore aveva riferito di essere stato avvicinato da G.A. mentre, assieme ad altri operai, stava effettuando dei lavori di ripristino di alcuni cartelloni pubblicitari. In sostanza, G.A. lo avrebbe aggredito fisicamente e, minacciando di sottrarre l’autogru con cui stava operando, avrebbe preteso la corresponsione di una somma di denaro.
Immediatamente giunti sul posto, i militari sono riusciti a bloccare G.A. mentre tentava di allontanarsi a bordo della sua autovettura ed a condurlo presso gli uffici dell’Arma dove, ricostruita la dinamica dei fatti e sentite parti offese e testimoni, lo hanno dichiarato in stato di arresto.
G.A, al completamento degli accertamenti di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Palmi, è stato trasferito alla Casa Circondariale di Reggio Calabria “Arghillà” dove rimarrà in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento