Approvato dall’Asp di Vibo e già operativo il progetto “Dialisi vacanze 2021”

Anche quest’anno, nonostante l’emergenza Covid 19, sono pervenute, presso i Centri Dialisi dell’Asp di Vibo Valentia, numerose richieste di prestazioni dialitiche da parte di molti turisti nefropatici che intendono trascorrere un periodo di ferie nella Provincia di Vibo Valentia.

Il commissario straordinario dell’Asp Maria Bernardi ha deliberato, su proposta del referente sanitario aziendale Antonio Talesa, l’approvazione del progetto denominato “Dialisi vacanza 2021”.

“Il progetto – spiega l’Asp – al contrario di quanto sostenuto sugli organi di stampa dal presidente del ‘Comitato Pro Ospedale’ Francesco Rotolo, è già operativo da diversi giorni e consentirà, a chi ne ha fatto richiesta, di poter effettuare le sedute dialitiche presso le strutture sanitarie aziendali.

L’importante iniziativa – resa possibile grazie alla disponibilità del personale medico, infermieristico e di supporto assistenziale dell’Asp – oltre a rappresenta un significativo momento di promozione turistica per la Regione Calabria,è finalizzata al miglioramento della qualità della vita dei dializzati, molti dei quali potranno ricongiungersi con i familiari dei paesi di origine”.

Il responsabile del progetto Cesare Fornaciari, che vanta una notevole e consolidata esperienza in questo delicato settore di cura, ha organizzato gli appositi turni salvaguardando le prestazioni di dialisi ai pazienti autoctoni.

Contenuti correlati