Annullamento taglio vitalizi, Ferrara: “Il Senato impugni la decisione della Commissione”

“L’annullamento del taglio dei vitalizi è uno schiaffo in faccia a tutti gli italiani che in questo difficile momento stanno facendo grossi sacrifici per tirare a campare.

Non è questo il messaggio che dovrebbe arrivare ai cittadini, al contrario, la classe politica dovrebbe essere esempio di moderatezza e responsabilità. Così non è stato da parte di tutti i parlamentari che avevano presentato ricorso dopo che il 16 ottobre 2018, era stato deciso il taglio dei vitalizi”. È quanto afferma l’eurodeputata Laura Ferrara che aggiunge: “ci aspettiamo che il Senato impugni l’annullamento da parte della Commissione contenziosa del Senato, organismo di secondo grado. Nel caso in cui questo non avvenisse, il Senato si troverebbe a dover risarcire gli arretrati che non sono stati pagati dal 2018. In altre parole, non solo gli ex senatori tornerebbero a ricevere un vitalizio pieno, ma si vedrebbero anche pagati gli arretrati degli ultimi due anni. Oltre il danno, la beffa”.

“Il movimento 5 stelle sottolinea Ferrara – è da sempre contrario a conservare e ripristinare privilegi non dovuti. Lo abbiamo ampiamente dimostrato in Calabria, dove in poco meno di due minuti il Consiglio regionale all’unanimità aveva approvato a fine maggio una legge, la 5/2020, che reintroduceva i vitalizi in Calabria, estendendo l’indennità differita ai consiglieri decaduti per incompatibilità o ineleggibilità. Legge cancellata 5 giorni dopo grazie la nostra sonora levata di scudi”.

Contenuti correlati