Agguato in un’agenzia di pompe funebri a Crotone: ucciso il proprietario, ferito un familiare

E’ di un morto ed un ferito il bilancio di un agguato teso stamane nei locali di un’agenzia funebre in Via Giovanni Paolo II, a ridosso dello stadio “Ezio Scida”, nel cuore di Crotone.

L’uomo deceduto era il proprietario, si chiamava Mario Scarriglia ed aveva 45 anni. Nove i colpi di pistola che sono stati esplosi dal killer prima di scappare. Sul luogo dell’assassinio e del ferimento si sono portati Carabinieri e Polizia. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dagli investigatori, nel mirino del sicario sarebbe finito il titolare della stessa agenzia. Prestatigli i soccorsi immediati, è stato accompagnato presso l’ospedale “San Giovanni di Dio” del capoluogo pitagorico ed è lì che è spirato. Al momento dell’irruzione dell’omicida, Scarriglia stava lavorando in compagnia di un familiare che ha riportato una ferita poco preoccupante alle ginocchia.

Contenuti correlati