Aggressioni fisiche e psicologiche ai danni dell’ex moglie: misura cautelare per un 34enne

Ieri la Polizia ha notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dall’Autorità Giudiziaria nei confronti di un uomo di 34 anni residente a Palmi. L’uomo avrebbe più volte aggredito verbalmente e fisicamente la propria moglie, una donna di 31 anni, colpendola con schiaffi, spintonandola e maltrattandola. Le aggressioni, sia fisiche che psicologiche, sarebbero perdurate anche durante le gravidanze della donna e, successivamente, anche in presenza dei tre figli ancora minori. Tra le condotte vessatorie compiute, l’uomo per un lunghissimo periodo di tempo ha vietato alla ex-moglie di frequentare la madre e, addirittura, di uscire di casa. In più di un’occasione, la donna è stata minacciata dal marito, anche in modo grave. L’attività degli investigatori della Polizia di Stato ha consentito di ottenere gli indizi sufficienti affinchè l’Autorità Giudiziaria potesse emettere l’attuale dispositivo che, di fatto, vieta all’uomo di avvicinarsi ai luoghi solitamente frequentati dalla ex-moglie, pena l’immediato arresto. Il personale della Polizia di Stato che sta curando questo delicato e particolare intervento ha fornito alla donna tutte le necessarie tutele ed informazioni per salvaguardare se stessa ed i figli durante questo “dramma familiare”. Si racconta, purtroppo, l’ennesimo caso di violenza domestica che, troppe volte, risulta difficile da contrastare se le donne non assumono consapevolezza e non denunciano.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento