Adesca un ragazzino e gli mostra materiale pornografico: 38enne finisce in manette

Un nuovo inquietante caso di cui è rimasto vittima un minorenne si è registrato in Calabria. Un uomo, dopo averlo attirato nella propria rete, lo ha indotto a raggiungere la propria abitazione e, una volta lì, gli ha mostrato documentazione pornografica. Il comportamento dell’adulto ha intimorito il ragazzino che, abbandonato l’appartamento, si è rivolto al padre ed alla madre con quali ha raggiunto la caserma del Comando provinciale di Reggio Calabria per riferire l’episodio. I militari dell’Arma hanno reso noto l’accaduto alla Procura della Repubblica. Le indagini, coordinate dal Procuratore Aggiunto Gerardo Dominijanni, sono partite dal racconto del minore che poi gli inquirenti hanno provveduto a verificare. Terminata l’attività investigativa, il Giudice delle indagini preliminari ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare a carico di P.G., 38 anni, di Reggio Calabria che, successivamente alla notifica del provvedimento restrittivo, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Arghillà. E’ accusato di adescamento e corruzione di minore.

 

 

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento