A Natale prezzi alle stelle di aerei e treni per il Sud: la denuncia del Movimento 5 Stelle

"Non è più accettabile una discriminazione simile"

«Come di consuetudine ritornare in Calabria, al Sud Italia in generale, durante il periodo natalizio è decisamente troppo caro.

Prezzi alle stelle di treni, bus e aerei che registrano comunque il sold out già mesi prima». L’eurodeputata Laura Ferrara interviene sulla denuncia degli aumenti dei prezzi dei mezzi di trasporto per viaggiare verso la Calabria nel periodo delle festività natalizie.
«Non è più accettabile una discriminazione simile, a maggior ragione se il rapporto fra domanda e offerta nei periodi festivi ha un’incidenza così alta. Con i colleghi europarlamentari del Movimento 5 stelle Mario Furore, Ignazio Corrao, Rosa D’Amato, Chiara Gemma e Daniela Rondinelli abbiamo interrogato la Commissione europea su quella che sembra una pratica scorretta, in particolare da parte delle compagnie aeree che applicano incrementi dei prezzi anche fino al 188% in più rispetto al resto dell’anno. Arrivare a Reggio Calabria da Roma il 23 dicembre costa fino al 144% in più, stessa cosa per Lamezia Terme, come se si volesse speculare sul rientro dei tantissimi fuori sede meridionali che durante la vacanze vogliono ricongiungersi con le famiglie e con le proprie radici».
«Ottima cosa, dunque, la denuncia di Federconsumatori sul tema – scrive la Ferrara – a cui non poteva che seguire un nostro sollecito presso la Commissione europea a cui abbiamo chiesto se siano state eseguite valutazioni su queste condotte commerciali e sull’eventuale presenza di abusi speculativi. La tutela dei consumatori viene prima degli interessi delle compagnie aeree» conclude l’eurodeputata calabrese.

Contenuti correlati