23enne ai domiciliari: i Carabinieri lo hanno trovato in possesso di marijuana

Ieri mattina, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Reggio Calabria hanno arrestato in flagranza di reato, C.G., disoccupato 23enne, gravato da precedenti di polizia accusato di detenzione di sostanza stupefacente del tipo marijuana ai fini di spaccio.


In particolare, gli uomini dell’Arma, nell’ambito di specifici servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti lungo le vie cittadine, mentre percorrevano la centralissima via Cimino, giunti all’altezza dell’intersezione con via Cairoli, hanno visto il ragazzo gettare dal finestrino dell’auto uno spinello e darsi subito alla fuga.
Dopo un breve inseguimento, i Carabinieri hanno bloccato il ragazzo che, sottoposto a perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di un borsello con all’interno un involucro contenente alcuni grammi di marijuana.
I Carabinieri, quindi, hanno deciso di fare una perquisizione alla sua abitazione, e anche in questo caso è stato trovato un involucro con all’interno circa 120 grammi di marijuana ben occultata in cantina.
Ultimate le formalità di rito, C.G., è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria reggina.
L’arresto, successivamente convalidato, non ha portato ad altre misure cautelari.

Contenuti correlati