21,5 chili di marijuana nel garage: in manette padre e figlio nel Vibonese

Sono accusati di detenzione illegale a fini di spaccio di sostanza stupefacente due soggetti, padre e figlio, finiti in manette grazie al lavoro dei poliziotti della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione crimine della Questura di Vibo Valentia. In un garage appartenente al 50enne C.D.L.G. ed al figlio 19enne, a Rombiolo, gli agenti hanno rinvenuto 21,5 chilogrammi di marijuana che, terminato il processo di essiccazione, era prossima ad essere utilizzata.
Se messa in vendita, avrebbe garantito un guadagno superiore ai 200 mila euro. Era contenuta in quattro differenti involucri di grosse dimensioni, che superavano, ognuno, i cinque chilogrammi. La droga è stata posta sotto sequestro, mentre i due, accompagnati in Questura, sono stati dichiarati in arresto.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento