Sciagura in Calabria: due bambini muoiono travolti da un treno, ferita la mamma

I piccoli erano intenti ad attraversare i binari in compagnia e con la mamma stavano raggiungendo il mare

Travolti da un treno della cui presenza non si sono resi conto: è in questo modo così terribile che hanno incontrato la morte due bambini deceduti in seguito al tremendo impatto con il convoglio.

I piccoli, poco dopo le 15, erano intenti ad attraversare i binari in compagnia della mamma in contrada “San Giorgio”, nel tratto della linea ferroviaria all’altezza di Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria e stavano raggiungendo la spiaggia. Il loro decesso è stato immediato. La donna, anch’essa colpita dal treno regionale, ha riportato ferite preoccupanti ed è stata accompagnata, a bordo di un’eliambulanza, presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria ed i medici non hanno sciolto la prognosi. Sulla base delle prime informazioni raccolte dalla Polizia Ferroviaria, le due giovanissime vittime, un maschio ed una femmina, avrebbero rispettivamente 12 e 6 anni. La madre, D.S., casalinga milanese di 49 anni, è compagna di un uomo di Brancaleone. Anche i bambini erano nati nel capoluogo lombardo da un precedente matrimonio della donna. La famiglia si trovava nella località dello Jonio reggino per trascorrere le vacanze. Sulla scorta dei primi elementi raccolti dagli investigatori, la bimba di 6 anni si sarebbe divincolata dalla mano della mamma avvicinandosi pericolosamente alle rotaie. La donna l’avrebbe rincorsa, ma senza riuscire ad evitare che si consumasse il dramma.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*