Dasà. Utenze idriche intestate a deceduti o persone irreperibili, pugno duro del sindaco: regolarizzazione o distacco delle utenze

L’Amministrazione comunale di Dasà, guidata dal sindaco Raffaele Scaturchio, mira ad estirpare gli abusi relativi al consumo dell’acqua e fare accertamenti sulle situazioni non chiare.

“Da controlli effettuati – si legge infatti in un manifesto pubblico – risultano utenze idriche ancora intestate a persone decedute o irreperibili. Dovrà essere premura degli interessati (eredi, affittuari o nuovi titolari), a provvedere entro e non oltre la data del 2 luglio 2018 alla voltura-regolarizzazione delle suddette utenze. Al fine di evitare eventuali disagi a quanti interessati, si invita a voler regolarizzare nei tempi previsti con apposito modulo di richiesta reperibile presso la sede municipale, pena il distacco delle utenze”. L’obiettivo è quello di concretizzare il concetto di giustizia sociale e di salvaguardare un bene essenziale.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*